archivio

Film

necessario, per altro, delle nostre attività.ImmaginaTango-copia

Iniziamo, in ordine cronologico, dall’importante serata del 3 luglio 2015, a Tortona. In occasione della presentazione al Museo del Divisionismo Pinacoteca Fondazione C.R. Tortona di due opere di Cominetti, ‘Tango‘ e ‘Maxixe‘, è stata proiettata la prima parte di un filmato antologico, curato da Cristina Savelli, che raccoglieva le immagini che il cinema ha proposto del Tango dal 1912 agli anni più recenti.

La ricerca video completa è stata presentata il 24 luglio, in collaborazione con Il Circolo del Cinema di Tortona, al D Caffè Cultura e Territorio. Un’ora e mezzo, con più di 70 estratti: un viaggio fra le “immagini attraversate dal Tango e il Tango attraverso le immagini”.

Da Max, professeur de tango, 1912 di Max Linder, con Max Linder a The Four Horsemen of the Apocalypse, 1921 di Rex Ingram, con Rodolfo Valentino passando da Sangue bleu, 1914 di Nino Oxilia, con Francesca Bertini, proseguendo con alcuni classici del cinema e gli imprescindibili The Tango Lesson, 1997 di Sally Porter e Tango, 1998 di Carlos Saura fino a giungere ad una contemporaneità che ha riletto ed inserito il Tango anche in spot pubblicitari, videoclip, ecc.

header_fb_ConvegnoFIC

A settembre (dal 25 al 27, Bergamo) si è svolta la terza parte del convegno di studi A SPASSO TRA DIVI E DIVINE (1990-oggi) organizzato dalla FIC – Federazione Italiana Cineforum, in collaborazione con Università di Torino – DAMS – Centro Ricerche Attore e Divismo (CRAD), Università di Pavia – Dipartimento Studi Umanistici Sezione Spettacolo, Università degli Studi di Bergamo, Laboratorio 80, Lab 80 film.

Francesca Brignoli ha presentato il suo intervento “Percorsi accidentati. Mickey Rourke” (con antologia-sequenze di Filippo Ticozzi), nell’ambito di un programma ricco, davvero straordinario come ricchezza e varietà di attori e attrici studiati e per il calibro degli interventi.

 

12088370_1713721432193692_7984721954757218162_n

Francesca Brignoli e Cristina Savelli si sono incontrate a Tortona in occasione del Convegno “Io, Orson Welles” – Suoni, imprevisti, pensieri, visioni, parole per il centenario di un … gigantesco autore-attore. Nella serata di venerdì 23 ottobre, che anticipava il convegno vero e proprio, insieme a Nicola Santagostino, hanno presentato il film antologico su Welles “regista di lungometraggi conclusi”: “Da Marte ai Motion Pictures”.

Il convegno organizzato e promosso dal Circolo del Cinema di Tortona, Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, FIC – Federazione Italiana Cineforum e Tortona360, ha visto la partecipazione di alcuni tra i maggiori esperti italiani dell’opera cinematografica e teatrale di Welles (guardare il programma… )

Inoltre, Francesca Brignoli sarà a FAScinA – Forum Annuale delle Studiose di Cinema e Audiovisivi, che si svolge a Sassari dal 5 al 7 novembre. Il programma completo del Forum è visibile qui. Il suo intervento sarà su “Uomini nel cinema di Liliana Cavani. Strategie di libertà”

Infine, si è concluso il lavoro di documentazione video che ha visto Cristina Savelli seguire per diversi mesi un progetto promosso dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, Ufficio V, Ambito territoriale della provincia di Firenze e da il servizio Educazione alla Salute della ASL di Firenze, nell’anno scolastico 2014/15.

Il progetto DIARI DI SCUOLA, giunto al suo secondo anno, è un progetto basato su ‘Life Skills Education in School‘ (Organizzazione Mondiale della Sanità, 1993), a cui hanno aderito sette Istituti Comprensivi di Firenze e della provincia. Il film, che racconta come sia nato il progetto, cosa siano le “Life Skills” e come possono essere materia di insegnamento nelle discipline scolastiche, si sofferma sul lavoro svolto nelle classi con i bimbi e i ragazzi e si avvale del contributo delle promotrici, organizzatrici (e entusiaste sostenitrici) di questo approccio educativo: Stefania Polvani, Direttore Educazione alla Salute della ASL 10 di Firenze e Cristina Benvenuti, docente incaricata Supporto dell’Autonomia scolastica Ufficio scolastico Regionale Toscana, a cui si è aggiunto Carlo Testi, già Dirigente scolastico all’Istituto Comprensivo Gandhi di Firenze, quale esperto e “amico critico” nella Ricerca-Azione.

Il film (2015, 50’03”) è stato proiettato il 13 ottobre nella Sala Bianca dell’Educandato S.S. Annunziata, Piazzale Poggio Imperiale 1 (Firenze) e sarà presto on line.

Con la pubblicazione del teaser, si vuole ringraziare il compositore della musica originale, Marcel Ortega i Martí, e Azzurra Steri che ha eseguito le musiche.

 

un ringraziamento speciale alle insegnanti che hanno dato la loro disponibilità ad essere seguite da una videocamera durante il loro lavoro

*****

Annunci

Delizioso evento speciale al Circolo del Cinema Adelio Ferrero di Alessandria.

Alle ore 21,15, proiezione di Notorious – L’amante perduta (Notorious, 1946) di Alfred Hitchcock, con Ingrid Bergman, Cary Grant, Claude Rains.

Ingrid-Bergman-in-Notorious-001

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il film sarà introdotto e commentato dalla nostra Francesca Brignoli.

Al termine seguiranno brindisi per gli auguri natalizi

 

img_home

‘Portraits of Literary Translators’ was the topic chosen by CEATL for the 2014 international video contest ‘Spot the Translator’, now in its third year. The contest invites artists to help make translators more visible by creating sparky and clever short films highlighting the existence and importance of literary translators, the challenges they face and their role in literature. As in previous editions, the €1,000 prize will be awarded on International Translation Day, the 30th of September 2014. This year, the seven videos entered in the contest appeared on the Spot the translator’ event page in Facebook, where people could vote for the video that they ‘liked’ the most.

The videos presented give different visions or ‘portraits’ of literary translators. Some are dedicated to a particular translator’s career or based on interviews with several translators, some get into the translator’s mind, and some opt for the use of witty and expressive cartoons. They all try to bring translators closer to the reading public by highlighting certain parts of their working and creative processes.

However, there is one which, according to the jury, best communicates what being a literary translator really means — Words Travel Worlds by Cristina Savelli and Alessandra Maldina. This film not only sums up the translator’s task, but also emphasizes its range, in that the words translated are “travelling words”. And, curiously enough, most of the words that appear on the video are not pronounced, but felt and read.

Words Travel Worlds is a condensed road-movie about translators and their link to people everywhere.

CEATL commends the high quality of videos entered in the contest and would like to thank everyone for their participation in helping make translators visible.

 

words-travel-worlds

Words Travel Worlds (3′), ITA, 2014

di/by: Alessandra Maldina & Cristina Savelli
soggetto/script: Alessandra Maldina

slogan/catchphrase: Anna Rusconi & Wendell Ricketts
riprese/shooting: Cristina Savelli
montaggio/editing: Cristina Savelli

con/with: Anna Rusconi (traduttore/translator)

musica/music:
MAZISI OKEITA DEMBELEK
(parole/lyrics: BERNARDO ATXAGA – musica/music: JAVIER MUGURUZA – arr./arr.: F. FORGES/P. GALLUCCI)

Passaggio televisivo per Francesca Brignoli, che dopo essere stata ospite insieme a Nuccio Lodato della trasmissione di Tatti Sanguineti “Storie di Cinema” il 29 aprile scorso per la presentazione in anteprima del loro ultimo volume “Marilyn Monroe. Inganni” (presto pubblicheremo un estratto del video), è stata intervistata da Marianna Malacaria per la rubrica di IRIS “Ti presento un libro”,

Nella trasmissione Francesca parla di Liliana Cavani, concentrandosi sui temi centrali del suo cinema, impropriamente spesso definito “scandaloso”, come sottolinea Francesca, anche perchè è “un cinema di grande potenza erotica, anche nelle sue prove apparentemente più lontane.”

L’intervista è stata registrata negli splendidi cortili dell’Università di Pavia in Corso Strada Nuova ed è andata in onda il 25 giugno 2014.

 

La puntata integrale della trasmissione è visibile qui.

“La biografia oggettivamente tragica di questa persino troppo umana e umanizzabile diva, bollata a posteriori una volta per sempre, purtroppo, dalla riservata ma terribile scheda diagnostica niente meno che di Anna Freud ricordata in cronologia, si rivela una sequela presso che continua, presso che insostenibile, di inganni e anche, purtroppo, di autoinganni. Sempre seguiti, di fatto, da oggettivi disinganni, ma spesso anche da forti prese di coscienza e di coerenti mosse conseguenti.”

 

“Abbandonando l’atteggiamento nevrotico delle mani, e la rigidezza della postura (quando Jed la vede per la prima volta, lontana, dalla finestra di fronte, sta danzando), sembra addirittura quasi cresciuta fisicamente e insieme farsi languida, mentre il suo sguardo si illumina (oltre che della brillantezza dei gioielli: i diamanti, già una vera ossessione per i registi creare questo binomio) di una nuova luce, portatrice di follia e insieme di invito al gioco (pericoloso), all’avventura, al sesso: sorride, ride, ammicca immaginando il suo futuro viaggio in Sudamerica, inventandosi un’altra identità.”

da: Marilyn Monroe. Inganni, di Francesca Brignoli e Nuccio Lodato. Le Mani-microart’s (2014).

 

 

Diamonds Are a Girl’s Best Friend (Jule Styne, Leo Robin)

 

Breve estratto dal video antologico destinato alla presentazione del libro edito nel 2014 da Le Mani-microart’s, “Marilyn Monroe. Inganni” scritto da Francesca Brignoli e Nuccio Lodato.

Il video è stato prodotto senza finalità di lucro da Beaubart – Associazione Culturale e presentato in anteprima al XXIV STUDIARE CINEMA – CONVEGNO DI STUDI, Bergamo, 20-21-22 settembre 2013. FIC – Federazione Italiana Cineforum,
in collaborazione con Università degli Studi di Bergamo, Università degli Studi di Firenze, Università degli Studi di Pavia, Università degli Studi di Torino – DAMS – Centro Ricerche Attore e Divismo (CRAD), Lab 80
cineforum-fic.com/altre-attivita/

Il prodotto è destinato ad ambiti didattici, scolastici, convegni e per la presentazione del libro.
(2013) Beaubart cf. 94179440485 beaubart.asscult@gmail.com beaubart.wordpress.com

 

E’ uscito il libro di Francesca Brignoli e Nuccio Lodato su Marilyn Monroe, Inganni, edito da Le Mani-microart’s.

copertina-Marilyn

Un saggio storico-critico, l’analisi mirata dei suoi maggiori film, la rivisitazione disincantata della sua biografia, oltre a filmografia e bibliografia, ne ripercorrono la parabola, alla ricerca di
quello “specifico Monroe” che illumina per sempre gli schermi e la cultura cinematografica del suo secolo, e non solo di quello.

 

Mito, leggenda, icona. Ma anche, prima di tutto, attrice. A oltre mezzo secolo dalla scomparsa, Marilyn Monroe continua a essere l’immagine più abbagliante di un universo pop che di lei si è nutrito, facendone il simbolo senza tempo della bellezza e del fascino, in ragione di una sensualità ostentata e provocante, dolcissima ma disperata. Citata, clonata, omaggiata dall’anno della sua morte a oggi, è l’ultima grande star di Hollywood. Un fenomeno cinematografico, di cui il talento è stato forse l’aspetto meno indagato.

Dopo una distruttiva infanzia e una prima giovinezza difficile, i lavori umili e le scelte sentimentali poco fortunate, Norma Jean Baker inizia la carriera come modesta fotomodella e attricetta. Ma pochi anni dopo diventa “la Monroe”: in breve, grazie a formidabili apparizioni, esplosiva regina dello star system. All’ombra di una clamorosa ma contorta e sofferta vita extrafilmica, tra fulminei matrimoni da rotocalco, reiterate relazioni pericolose e ossessionanti ricoveri ospedalieri – che presto ne sovrastano tragicamente i meriti – costruisce una carriera personalissima. Eccola illuminare film leggendari, diretta anche da Huston (Giungla d’asfalto, Gli spostati), Hathaway (Niagara), Preminger (La magnifica preda). Al registro di attrice drammatica – raffinato anche grazie all’incontro con Strasberg all’Actor’s Studio – si affiancano le indimenticabili prove nelle commedie: da Il magnifico scherzo e Gli uomini preferiscono le bionde di Hawks a Come sposare un milionario per Negulesco, fino a  Quando la moglie è in vacanza e A qualcuno piace caldo con Wilder e a Facciamo l’amore firmato Cukor: come avrebbe dovuto essere anche il Something’s Got to Give tragicamente mai portato a termine.

 

 

 

Gli autori

Nuccio Lodato (Voghera 1946), dal 2003 al 2013 professore a contratto di Storia e critica del cinema e discipline affini all’Università di Pavia e consulente in materia della Provincia pavese negli anni Settanta – Ottanta, è autore, compartecipe o curatore di numerosi volumi. Ha scritto per le principali riviste italiane e dal 1981 collabora a “Cineforum” (e ora a “cineforumweb”, “FilmTV” e “Lost Highway”). Presidente del Teatro Comunale di Alessandria (1990-94 e 2012-13) vi si è occupato dal 1978 al 2010 del Premio “Adelio Ferrero”, condirigendo in parallelo dal 2002 il festival della critica “Ring!”. Aderisce all’Associazione Italiana per le Ricerche di Storia del Cinema.

Francesca Brignoli (Pavia 1966) si è laureata in Storia e critica del cinema a Pavia, dove lavora presso l’Assessorato alla Cultura della Provincia come specialista di attività dello spettacolo. Ha pubblicato Liliana Cavani. Ogni possibile viaggio (Le Mani Editore, 2011) e, con Nuccio Lodato, Ingrid Bergman. La vertigine della perfezione (Le Mani Editore, 2010).

Un rapido aggiornamento su alcune delle attività che hanno visto l’associazione impegnata in questi ultimi mesi.

a6_iDivi_FR.ai     A settembre, nell’ambito del Convegno di Studi A SPASSO TRA DIVI E DIVINE XXIV STUDIARE CINEMA, svoltosi a Bergamo in occasione del LXI CONSIGLIO FEDERALE della Federazione Italiana Cineforum, Francesca Brignoli è intervenuta su Marilyn Monroe, anticipando alcuni dei nuclei tematici che saranno presenti nel libro di prossima pubblicazione MARILYN MONROE. INGANNI, edito da Le Mani. Nel Convegno sono stati presentati anche i filmati antologici realizzati da Cristina Savelli INGRID BERGMAN. VERTIGINOSE EPIFANIE, 2011 (45’28”) – a cui a fatto seguito il prezioso intervento di Nuccio Lodato – e, in anteprima, MARILYN MONROE. INGANNI 2013 (27’38”).

|| Cineforumweb, 20 settembre 2013, Santi subito? di Nuccio Lodato ||

||  FB  ||

LOcandina Pasolini-page-001

 

 

 

 

 

 

 

 

Francesca Brignoli, in ottobre, è stata invitata al Convegno IL MONDO DI PASOLINI TRA PASSATO E FUTURO (Tortona), intervenedo su La pazzesca razionalità della geometria religiosa.

 

 

 

 

 

 

 

 

Infine, gli aggiornamenti del film documentario realizzato da Cristina Savelli e Cristina Crippa e Chiara Davanzo.

1376536_10152277317609466_1753580563_nSinossi. Un costruttore di mulini, uno scultore che lavora l’acciaio, un macrofotografo psichedelico, uno scavatore del passato; quattro uomini extra-ordinari raccontano la passione che li anima e che si manifesta nella costruzione e nella cura di oggetti insoliti, aprendo le porte allo sguardo dei passanti più curiosi.

  • Regista Cristina Crippa, Chiara Davanzo, Cristina Savelli
  • Titolo originale Big as Life
  • Titolo internazionale Big as Life
  • Paese ITA
  • Anno di produzione 2013
  • Formato HD
  • Produttore Alessandro Pellegrino
  • Sceneggiatura Cristina Crippa, Chiara Davanzo, Cristina Savelli
  • Interpreti Roberto Alfarano, Serafino Arienti, Pietro Camisasca, Graziano Vanzulli
  • Musiche Matita
  • Montaggio Cristina Crippa, Chiara Davanzo, Cristina Savelli
  • Fotografia Cristina Crippa, Chiara Davanzo, Cristina Savelli
  • Sound editor Cristina Crippa, Chiara Davanzo, Cristina Savelli

Il Film è stato presentato al Milano Film Festival (5-15 settembre 2013) e a Other Movie Lugano Film Festival (23-27 ottobre 2013).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: